Ghost of a Tale in arrivo! Data e prezzo

pubblicato il 28/10/2017 in Anteprima, News
di m4ddok

m4ddok

m4ddok

Nato nel 1987, affronta i videogiochi la prima volta nel Natale del 1993 quando sotto l'Albero trova il mitico Game Boy (Play It Loud! trasparente) assieme a Super Mario Land, da lì si è spostato poi al Super Nintendo e dopo questa parentesi sulle console della grande N arriva al PC, siamo alla fine degli anni '90. Da allora gioca principalmente su PC, senza abbandonare mai del tutto il gaming portatile.

, ultima modifica il 06/11/2017

Buone nuove da Seith Gallat sul fronte Ghost of a Tale!
Il lavoro del creativo procede instancabile ed il guppo si è arricchito di ben altri 2 elementi che lo aiuteranno nel continuare lo sviluppo di questo titolo meraviglioso, troverete un’anteprima qui mentre qui troverete una precedente news sulle catacombe.

Secondo quanto riportato, ed in parte come avevo già previsto in un mio precedente articolo (cfr. sopra), Ghost of a Tale verrà rilasciato entro Marzo 2018; quest’affermazione viene supportata da un buon margine di certezza grazie ai nuovi elementi del gruppo di sviluppo ed all’accurata progettazione che stanno seguendo. Gallat ha infatti affermato come l’ultima “stringa” di codice sarà scritta entro Dicembre di quest’anno, si attenderà poi qualche altro mese per motivi di marketing, ottimizzazione e distribuzione in modo da far conoscere il più possibile questo promettentissimo titolo, ahimè ingiustamente fuori dai riflettori del panorama indie da un bel po’.
E’ confermato il rilascio su PC ed XBOX One ed infine anche su PS4.

PREZZO
Seith ha programmato un costo di 24,99$ per il gioco completo, mentre continuerà a  rimanere di 19,99$ la versione pre-release fino alla sua conversione, quindi conviene acquistrarlo ora anche per supportare questo abile team. E’ prevedibile che per noi europei il costo rimanga invariato nella numerazione e direttamente convertito in Euro.

ghost of a tale

LE AGGIUNTE, DURATA ED NPC
Un nuovo componente del team Jerome Jacinto, già occupatosi della parte artistica di “Armello“, si sta ora occupando della caratterizzazione di diversi nuovi NPC; nel frattempo anche la parte tecnica continua a procedere e mentre vengono aggiunte nuove aree, si lavora al nuovo sistema di luci volumetriche (come se Ghost of a Tale non fosse già abbastanza d’impatto nella sua forma pre-release, n.d.r.).

Seith promette che il gioco finale sarà un “raddoppio” della sua forma pre-release per come è allo stato attuale o quasi, si parla di circa 15-20h per completarlo, 60 quest e più di 60.000 (già! 60.000) linee di testo che compongono il contorno affascinante del mondo di gioco e le quali verranno localizzate anche nella nostra lingua, anzi in più lingue possibili in base alla disponibilità economica del momento, anche se l’Italiano sembra confermato come una tra le lingue prioritarie.

Sembra stranamente procedere tutto per il meglio con Ghost of a Tale e nel frattempo ho deciso di non reinstallare la pre-release per non rovinare le nuove location e quests, un gioco del genere va scoperto passo dopo passo.
Spero vivamente che il prossimo articolo realizzato dal sottoscritto su questo videogame sia la sua recensione! Voi no?

fonte – il post di Seith Gallat

Lascia un commento

Login to WordPress